psicologia

Sono tutte professioni che iniziano con la PSI, ma quali sono le differenze?

Uno psicologo è un laureato in Psicologia che è iscritto all'Albo e all'Ordine Professionale della propria regione. Se non è iscritto all'Ordine un laureato non può definirsi psicologo.

Visita Le Figure Professionali .
Si occupa di prevenzione, diagnosi, riabilitazione e sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità.
A meno che non sia anche un medico uno psicologo non ha alcun titolo per prescrivere farmaci.


Lo psichiatra è un laureato in Medicina che ha, dopo la laurea, ottenuto la specializzazione in Psichiatria. Essendo un medico, ha competenza per prescrivere farmaci. Alcuni specialisti privilegiano l'uso dei farmaci e altri affrontano i disturbi associando ai farmaci un intervento psicologico.


Lo psicoterapeuta è formato per un intervento che va più in profondità della semplice consulenza psicologica. Può essere uno psichiatra oppure uno psicologo o un medico che ha conseguito una specializzazione post-laurea in una scuola riconosciuta dallo Stato di almeno quattro anni. Le scuole sono molteplici e si basano su diverse teorie riguardo il funzionamento della mente.

 

La psicoanalisi è sia una teoria sul funzionamento della mente che un modo specifico di intervento sui disagi interiori. Si associa in genere al nome di Sigmund Freud, che fu il primo a metterla a punto.


Queste professioni non sempre sono adatte alle stesse situazioni.

E' possibile detrarre le ricevute sanitarie rese da uno psicologo?

disturbi ossessivo-compulsivi

Sì è possibile. L’Agenzia dell’Entrate, con la circolare n° 20 del 13/05/2011, ha equiparato le prestazioni di tipo sanitario con quelle dello psicologo-psicoterapeuta. In questo modo è possibile detrarre le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti (per finalità di tipo terapeutico) senza una precedente prescrizione medica.
(Art. 15, comma 1, lett. C – Testo Unico delle imposte sui redditi).

Share by: